Melagrana in rete per la realizzazione del Progetto Pilota F3 “Flying along Europe” del Ministero dell’Istruzione

"Flying along Europe” è il titolo del progetto presentato dall’IC “G. Galilei” di Arienzo, in partenariato con i due istituti l’IC “A. Moro” ed il Liceo Scientifico “N. Cortese” di Maddaloni (CE) e le tre associazioni Melagrana di San Felice a Cancello (CE), Fatti per Volare di Arienzo e Actam Magdalonis di Maddaloni. Il progetto, uno degli otto ammessi a finanziamento dal Ministero dell’Istruzione in tutta la provincia di Caserta, è stato presentato in risposta al bando per la “Realizzazione di prototipi di azioni educative in aree di grave esclusione sociale e culturale, anche attraverso la valorizzazione delle reti esistenti” e rientra nella Programmazione dei Fondi Strutturali 2007/2013 – Programma Operativo Nazionale 2007/2013 “Competenze per lo Sviluppo” Obiettivo/Azione F3. Con esso il Ministero ha voluto promuovere la realizzazione di attività progettuali in grado di potenziare competenze concrete, un know how specifico, in un gruppo di studenti dei tre istituti coinvolti, favorendo trasversalmente lo sviluppo di un più adeguato senso civico e di un’identità sociale e culturale che possa favorire la salvaguardia e la crescita del bene comune. Il progetto si presenta come piano realmente innovativo, grazie all’idea basilare che vede l’alunno come attore direttamente partecipe e coinvolto nella realizzazione dei percorsi. Nello specifico, accanto ad un primo percorso, denominato “Art as a Job”, con il quale si punterà al potenziamento delle conoscenze della lingua inglese, sarà strutturato un secondo percorso “Museo Itinerante”, in cui gli studenti e le studentesse delle tre scuole saranno coinvolti in più di 10 laboratori artistico/culturali, con l’obiettivo di realizzare, grazie anche all’ausilio del Service Bus Melagrana, un museo itinerante con il quale saranno proprio gli alunni e le alunne coinvolti/e a raccontare alla popolazione della Valle di Suessola e ad altri bambini e ragazzi, la storia e la tradizione dei propri luoghi. In un’ottica propria della peer education, saranno quindi gli stessi destinatari delle azioni a diventare promotori di un sapere acquisito e condivisibile.

By |2016-05-24T11:04:02+00:0021/06/2013|Categories: Consulenza e Progettazione Sociale|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.