Premio Melagrana – Città di Caserta. Premiate le opere letterarie e l’impegno civile.

Franco Casadidio con “Il volo del canarino” nella sezione Narrativa edita, Marcello Rosaroli De Martino con “La migrante” per la Narrativa inedita, e Sveva Borghi con “Sensazione” per la Poesia inedita, sono i vincitori del Premio Melagrana – Città di Caserta 2019, organizzato dall’associazione Melagrana, in collaborazione con il Comune di Caserta. La cerimonia si è tenuta lunedì 16 dicembre al Teatro Parravano di Caserta, dove sono stati premiati anche i secondi e terzi classificati delle tre sezioni. Le Edizioni Melagrana pubblicherà una raccolta con i primi quindici classificati della sezione narrativa inedita, così come le prime trenta poesie.
A valutare le oltre cento opere arrivate da tutta Italia una giuria composta dal giornalista e scrittore Francesco De Filippo, dal saggista Isaia Sales, dalla dirigente scolastico Angela Maria Pelosi, dal filosofo e scrittore Rino Malinconico e dalla direttrice del Dipartimento di Studi umanistici dell’Università di Salerno Rosa Maria Grillo. Hanno presentato la serata Simona Venuso e Ciro Castaldo, con le letture di Maura Perrone e Marco Amendola e la musica di Donato Barbato del progetto Godò. Il Premio Melagrana è stato realizzato dalle sorelle Sorice su un’idea di Francesco Zaccaria.
Oltre i premi letterari sono state consegnate quattro menzioni speciali: Maria Rosaria Castravelli, operaia dello stabilimento Whirlpool di Napoli ha premiato Fanpage.it , network informativo sempre attento alla cultura dell’integrazione e alla denuncia della cultura della violenza e del razzismo; i ragazzi della Comunità per minori “Tetto rosso” di Dugenta (Bn) hanno premiato il maestro di judo Gianni Maddaloni, per il suo impegno a Scampia (NA) con i ragazzi del quartiere per motivarli attraverso lo sport e tenerli lontano dalle attrazioni della criminalità; Enzo Passariello, presidente della Cooperativa Sociale Koiné Impresa Sociale, ha premiato Don Tonino Palmese, voce autorevole e forte contro le mafie, riferimento campano di Libera e presidente di POLIS, Politiche Integrate di Sicurezza per le Vittime Innocenti della criminalità e dei Beni Confiscati; Carmine Malinconico ha premiato Zerocalcare per la tua testimonianza militante a difesa del popolo kurdo, oggi ancora più vittime della guerra imposta dal regime turco e isolati dalla comunità internazionale per la quale aveva combattuto e sconfitto l’Isis.
“E’ un primo passo per avviare stabilmente un concorso che deve andare lontano”, afferma Roberto Malinconico, presidente dell’associazione Melagrana, “Non si tratta solo di libri. Le menzioni speciali testimoniano la nostra gratitudine verso persone, associazioni e realtà che sono attente agli ultimi della terra; verso chi non pensa esclusivamente al proprio dato professionale, lavorativo, e dedica del tempo alla progettualità sociale”. “Sono convinto che i temi della cultura e della conoscenza uniti al connubio con il mondo associazionistico e quello delle istituzioni sia la sfida del futuro” aggiunge Carlo Marino, sindaco di Caserta.
A conclusione della serata è stata lanciata l’edizione 2020 del concorso letterario che ha come obiettivo di aggiungere una nuova sezione dedicata esclusivamente agli studenti.

About the Author:

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.