Venerdì 16 ottobre 2015 ore 18,00, presso la Biblioteca comunale di Marcianise, verrà presentato il nuovo libro di Alberto Marino “Il Vangelo secondo Giovanni”, Edizioni Melagrana. Interverranno: Enzo Restivo, Pietro Squeglia, Michele Santoro, Mary Castellano, Alberto Marino. L’incontro è organizzato dalla Pro loco di Marcianise in collaborazione con le Edizioni Melagrana.

 

Il Vangelo secondo Giovanni.

Un racconto raccolto in gioventù, a distanza di quasi sessant’anni, intriga ancora Marino, perché vi scopre un’umanità che, per sua profonda convinzione, non può morire del tutto.

Nel turbinio della nostra esistenza caotica e violenta si approda alla sconsolata convinzione che il mondo è cambiato in peggio; per l’autore tutto questo non è vero: l’uomo si modifica nelle esteriorità, ma dentro rimane sempre, come tanti pensano, tale e quale come Dio l’ha fatto, anzi, forse, è migliore del passato.

Per Marino, a migliorare l’uomo deve essere la storia con tutte le sue implicazioni e in questo processo di evoluzione, che lo dovrebbe del tutto scapsulare dalla sua originaria ferinità, un ruolo fondamentale ha la religione. E qui casca l’asino: la Chiesa cattolica in questo non ha fatto fino in fondo il suo dovere!

Nel racconto, attinto da fonti certe, manipolato dalla fantasia e dall’invenzione, necessarie per dare ai personaggi un’anima, sempre, però, nel rispetto della verosimiglianza, il protagonista, uno spirito tenacemente anticlericale, a malapena ammorbidito cogli anni, sferra il suo virulento attacco alla Chiesa, preferendo come bersaglio le gerarchie vaticane. Per Marino la Chiesa cattolica ha visto il Vangelo, tranne i casi di autentica santità, solo l’escatologia e la liturgia e le ha manovrate come strumento di minaccia e di attrazione estetica, trascurando, così, l’immanenza che è fortemente sentita nella “Buona novella”