Settembre ridà l’avvio alle attività dello Sportello Ascolto ed Orientamento che l’associazione Melagrana offre al territorio del Comune di San Felice a Cancello e della Valle di Suessola da ormai quasi tre anni.

Il servizio, attivo presso il Centro Melagrana in Via Napoli n. 227 di San Felice a Cancello, si propone come luogo dove i genitori, le famiglie, i singoli in difficoltà (minori, giovani, uomini e donne) sostenuti, accompagnati e in/formati, possono trovare accoglienza e risposte possibili alle proprie difficoltà e problematiche. Il nuovo impianto sociale, le cui caratteristiche hanno intensificato l’eccessiva labilità del ruolo genitoriale, l’estrema richiesta di flessibilità da dedicare a quei contesti lavorativi che non appaiono più adeguati a rispondere alle esigenze di gestione e di sopravvivenza delle famiglie stesse, la frustrazione continua, il declino comunicativo tra le generazioni, l’incentivarsi e l’aggravarsi delle condizioni di povertà, hanno sempre più determinato, in questi ultimi decenni, l’incrementarsi delle difficoltà nei rapporti familiari e nelle relazioni interpersonali. Lo Sportello Ascolto e di Orientamento si pone, quindi, come spazio e tempo di ascolto che possa rappresentare per le persone, prima di tutto una dimensione rispettosa e non giudicante. e poi di scoperta delle proprie potenzialità e delle proprie competenze inesplorate, ma anche delle proprie debolezze, per meglio comprenderle e gestirle. Un punto di approdo dove poter cercare “aiuto” per le proprie difficoltà relazionali, dove poter meglio comprendere soluzioni possibili a dubbi e problematiche di gestione dei rapporti intra ed interpersonali, ma anche dove potersi arricchire e potenziare le proprie competenze e risorse.

“La sinergia con l’associazione Melagrana – afferma il Vice Sindaco e Assessore alle Politiche Sociali del Comune di San Felice a Cancello Mario De Rosa – rappresenta una risorsa del territorio. Le attività svolte, in particolare quella relativa allo Sportello Ascolto Orientamento, sono oggi un punto di riferimento per la cittadinanza e nello specifico per tutte quelle famiglie dove le difficoltà possono trovare il competente ascolto di uno psicologo specialista e, di conseguenza, un aiuto importante”.

La significatività e la positiva accoglienza del servizio da parte del territorio è data anche dal numero di contatti e di prese in carico che lo sportello registra. Solo dal mese di Gennaio di quest’anno, sono stati svolti più di 100 colloqui singoli di orientamento e sono stati presi in carico 35 soggetti con i quali sono stati effettuati circa 250 colloqui, per un totale di 350 contatti nei primi sei mesi dell’anno.

Chiunque fosse interessato al servizio, attivo il martedì ed il giovedì dalle 16:00 alle 20:00, può contattare lo 0823805540.