Martedì 7 giugno 2016, ore 18.00, presso il Centro Melagrana di San Felice a Cancello (Ce), si terrà l’incontro “Kurdistan. Modello di resistenza e democrazia”, con la presenza del disegnatore Zerocalcare che presenterà il suo ultimo libro “Kobane Calling”, dove racconta la sua esperienza nella città kurda.

Portano i saluti: Pasquale De Lucia, Sindaco di San Felice a Cancello, Roberto Malinconico,presidente di Melagrana. Intervengono: Özlem Tanrıkulu, Ufficio di Informazione del Kurdistan in Italia, Carmine Malinconico, avvocato e sostenitore della causa kurda, Zerocalcare, autore del libro Kobane Calling. Modera: Francesco Romanetti, giornalista de Il Mattino

L’esperienza Rojava rappresenta una delle più importanti e innovative proposte di democrazia partecipata.

Mentre l’Europa stringe accordi con la Turchia,  il suo presidente Erdogan, da circa un anno,  ha intensificato  la guerra  alle popolazioni kurde  e  sostenuto,  in maniera diretta,  le attività dell’Isis  nei territori  della Siria.

Il mondo intero  ha dovuto  apprezzare  la forza  della lotta di liberazione  delle donne degli uomini kurdi di Kobane  contro il terrore  dell’Isis: lo hanno sconfitto a Kobane  e lo hanno  sconfitto in altre aree della Siria.

Melagrana con questo incontro vuole sostenere lo sforzo delle donne degli uomini kurdi nell’esperienza del Rojava, ma anche lanciare per l’Europa affinché ci sia un necessario cambiamento di rotta nelle politiche sul Medio Oriente: la pace in quei territori passa necessariamente per la risoluzione pacifica delle questioni dei popoli oppressi, da quello palestinese al popolo curdo, dove fondamentale è l’immediata liberazione del presidente Abdul Ocälan. Non solo, è necessario anche avviare sanzioni verso la Turchia per la sua deriva antidemocratica e irrispettosa dei diritti umani.

Kobane Calling        

Tre viaggi, Turchia, Iraq, Siria, il Kurdistan come i telegiornali non lo raccontano. Le macerie di Kobane e un popolo intero in guerra per difendere il proprio diritto a esistere, proteggendo labili confini la cui esistenza non è sancita da nessun atlante geografico. Zerocalcare ci racconta, con sguardo lucido e solo a tratti ironico, una delle più importanti battaglie per la libertà silenziosamente in corso al mondo. Un libro importante, difficile da inquadrare in poche parole, che raccoglie le due storie già apparse su Internazionale e quasi duecento pagine in più di diario di quei viaggi nel Rojava, la regione che i curdi stanno cercando di trasformare in un’utopia democratica senza uguali in Medio Oriente e forse al mondo.

kobane-v3PLUS